Gli impianti di distribuzione dei gas medicinali e del vuoto (IDGM) e gli impianti di
evacuazione dei gas anestetici (SDEGA) sono una parte importante della complessa
impiantistica esistente all’interno delle strutture sanitarie. La continua disponibilità di gas
medicinali quali ossigeno, aria medicinale e degli altri gas utilizzati nelle applicazioni
mediche nonché del vuoto è condizione necessaria per garantire il continuo, sicuro ed
efficace trattamento dei pazienti, in particolare all’interno delle sale operatorie e dei reparti
di terapia intensiva. Il funzionamento continuo di sistemi per evacuare i gas anestetici,
oltre a garantire la sicurezza dei pazienti, riduce al minimo l’esposizione degli operatori
(quali medici ed infermieri all’interno dei reparti operatori) ai gas ed ai vapori anestetici.
Entrambi gli impianti sono considerati “dispositivi medici” e pertanto sono coperti dalla
Direttiva 93/42/CEE come modificata dalla 2007/47/CE.